Canti 21 marzo

V quaresima 

Ingresso
Al Vangelo
Dopo l’omelia
Offertorio
Allo spezzare del pane
Comunione
Finale


ingresso

PADRE PERDONA

Signore, ascolta: Padre, perdona!
Fa’ che vediamo il tuo amore.

  1. A te guardiamo, Redentore nostro,
    da te speriamo gioia di salvezza:
    fa’ che troviamo grazia di perdono.
  2. Ti confessiamo ogni nostra colpa,
    riconosciamo ogni nostro errore
    e ti preghiamo: dona il tuo perdono.

Torna all’indice


Al vangelo

GLORIA A CRISTO

Gloria a Cristo, la vita e la forza di tutti i viventi!

Gloria a te, Signor! (2 v.)

Torna all’indice


dopo l’omelia

 

Torna all’indice


offertorio

SE M’ACCOGLI

Tra le mani non ho niente, spero che mi accoglierai:
chiedo solo di restare accanto a te.
Sono ricco solamente dell’amore che mi dai:
è per quelli che non l’hanno avuto mai.

Se m’accogli, mio Signore, altro non ti chiederò:
e per sempre la tua strada la mia strada resterà!
Nella gioia, nel dolore, fino a quando tu vorrai,
con la mano nella tua camminerò.

Torna all’indice


allo spezzare del pane

 

Torna all’indice


comunione

IL SIGNORE E’ LA MIA SALVEZZA

Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza
la salvezza è qui con me.

  1. Ti lodo, Signore, perché
    un giorno eri lontano da me:
    ora invece sei tornato
    e mi hai preso con te.

2. Berrete con gioia alle fonti,
alle fonti della salvezza
e quel giorno voi direte:
lodate il Signore invocate il suo nome.

3. Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo nome è grande.

4. Cantate a chi ha fatto grandezze
e sia fatto sapere nel mondo;
grida forte la tua gioia
abitante di Sion perché è grande con te il Signore.

Torna all’indice


finale

MIO SIGNORE

Mio Signore, ricordati di me:
sei grande e fedele, la pace mia sarai.
Mio Signore, ricordati di me:
non lasciarmi solo quaggiù.

Mio Signore, un giorno tu verrai,
per dirmi: fratello, ti voglio accanto a me!
Mio Signore, un giorno tu verrai:
nel tuo Regno sempre vivrò!

Torna all’indice